Quarant’anni di Dega in mostra

lunedì 14 maggio 2018 / Pubblicato in News degli espositori

Attenzione a ogni fase costruttiva, utilizzo di materiali innovativi, sviluppo e aggiornamento dei software creati al proprio interno sono da sempre alla base dello sviluppo dei prodotti di Dega, che quest’anno celebra quarant’anni di attività. A Plast 2018 (padiglione 24, stand D32), il costruttore di Iseo, in provincia di Brescia, espone alcune della sue più recenti macchine in versione Industria 4.0 ed equipaggiate con i più innovativi sistemi di efficienza e risparmio energetico.

A cominciare dalle tramogge FJH di nuova concezione, per ridurre al minimo le perdite di carico del flusso d’aria e massimizzare la diffusione omogenea del calore al loro interno. Modulari ed indipendenti nella logica di funzionamento, permettono la rapida evoluzione da un sistema di essicazione a uno di deumidificazione.

Tra i prodotti esposti troviamo poi cicloni di diverse taglie, per l’aspirazione centralizzata del materiale, con una gestione visiva dello stato di lavoro ottimizzato, e sistemai di dosaggio gravimetrico multicomponente, contraddistinti da meccanica precisa e semplificata, per garantire cambio materiale e pulizia in tempi rapidi, e da controllo in continuo dello stato della miscela, grazie a un sistema di autoapprendimento della velocità di caduta dei differenti materiali.

Viene proposto anche un sistema di termoregolazione dei liquidi (acqua od olio) dotato di componentistica di alta qualità ingegnerizzata all’interno di una struttura compatta e controlli di nuova generazione, che garantiscono la stabilità ottimale del fluido e della temperatura. AHB, invece, è la soluzione adiabatica per la gestione dell’acqua di raffreddamento, corredata da un gruppo di pompaggio, mentre il sistema Decal + per la pulizia dai canali di termoregolazione degli stampi o degli scambiatori viene presentato in una nuova veste

Il catalogo espositivo di Dega comprende anche differenti configurazioni di nastri trasportatori con inverter di serie, affiancati da sistemi di separazione indipendenti dei pezzi e un quadro di supervisione dotato di Link It, programma di interconnessione delle macchine che consente di gestirle da remoto e di scambiare tra loro informazioni dettagliate.

Infine sono presentati dispositivi per la gestione delle polveri, la cristallizzazione delle scaglie, la granulazione e lo stoccaggio del materiale.

 

Fonte: MacPlas (www.macplas.it)

AREA RISERVATA ESPOSITORI

Password smarrita?

PASSWORD SMARRITA?

`